Sport e fragilità. Si amplia la mission della Fondazione

Lo sport sempre più centrale nella mission della Fondazione Roma Litorale.

“Dopo la sottoscrizione di diversi protocolli con importanti società sportive dilettantistiche per favorire l’inclusione di ragazzi con fragilità e mettere a disposizione la nostra esperienza nel coaching sportivo attraverso il nostro dipartimento di psicoterapia – spiega il direttore generale della Fondazione Stefano Galloni – oggi saliamo un ulteriore gradino accogliendo nella nostra squadra Stefano Censoni, nuovo coordinatore dell’area tecnica sportiva”.

“Parliamo di un campione nel mondo dell’hockey, da molti anni impegnato come team manager e direttore sportivo di importanti realtà calcistiche della capitale – sottolinea ancora Galloni -. Con Stefano Censoni ci lega una profonda stima nata dal suo impegno nel mondo del sociale, dell’associazionismo e delle persone più fragili. La sua competenza sarà fondamentale per portare avanti i protocolli siglati, coinvolgere nuove società, indirizzare famiglie, in accordo con il nostro staff sanitario, verso lo sport più adatto e dare anche un supporto concreto, in campo”.

“Sono davvero felice di poter collaborare con un ente meritorio come la Fondazione Roma Litorale – afferma il neo coordinatore dell’area tecnica sportiva, Stefano Censoni . Il nostro obiettivo sarà incentivare la pratica dello sport non solo per ragazzi con fragilità ma anche per tutte le famiglie di chi oggi lavora all’interno di questa grande realtà. Dobbiamo creare le basi e le opportunità per tutto questo. Lo sport è vita, socializzazione, passione. Un’alchimia fantastica che cambia la vita di chi lo pratica. Mio padre mi ha insegnato i valori della vita e voglio continuare a portarli con me ovunque vada”.

Leave a reply