• Lettera aperta: essere la mamma di un bambino con autismo

    Lettera aperta: essere la mamma di un bambino con autismo

    Dall’esterno si pensa che avere un bambino con una sindrome dello spettro autistico severa sia una disgrazia. No, non è così.

    Read more
  • Non chiamatemi mamma coraggio. La storia di kevin e della sua incredibile famiglia

    Non chiamatemi mamma coraggio. La storia di kevin e della sua incredibile famiglia

    “Kevin è superstite di una gravidanza gemellare. È nato dopo appena 28 settimane, molto prematuro. Ha avuto un’emorragia cerebrale e una importante idrocefalia che lo hanno costretto a subire diversi interventi e rimanere sei mesi in terapia intensiva. Ha lottato tantissimo”. Mamma Giulia è giovanissima. Sorride. Gli occhi pieni di vita. “Per noi Kevin è

    Read more
  • La storia di Daniela: a 71 anni ho ricominciato a vivere

    La storia di Daniela: a 71 anni ho ricominciato a vivere

    Riceviamo e pubblichiamo questa bellissima lettera aperta ricevuta. Cara Fondazione, sono Daniela una donna di 71 anni e voglio raccontare la mia storia affinché possa essere d’aiuto ad altre persone. Conducevo una vita lavorativa come tanti altri. Molti eventi spiacevoli come la morte di mia madre e quella di mio marito mi hanno portato a

    Read more
  • La storia di Carlotta: “L’autismo non mi ha mai fermata”

    La storia di Carlotta: “L’autismo non mi ha mai fermata”

    “Quando Carlotta è nata sapevo che qualcosa non andava. Mi dicevano che ero ansiosa. Ma noi mamme abbiamo un sesto senso. La diagnosi di autismo è arrivata qualche anno dopo. Fu tremendo. Non lo accettavo. All’inizio non sai dove sbattere la testa, fai tanti errori. L’amore per i tuoi figli ti fa scalare le montagne.

    Read more
  • Matias. Io bambino plusdotato prigioniero della mia genialità

    Matias. Io bambino plusdotato prigioniero della mia genialità

    Prigionieri della loro genialità. Vengono definiti plusdotati. Sono bambini con un quoziente intellettivo fuori dal comune. Un fenomeno sommerso fino a qualche anno fa, poco studiato, che inizia ora ad affacciarsi con sempre maggiore frequenza. “Molto più diffuso di quanto si pensi – spiega la dottoressa Alba Sunshine Bettoschi, neuropsichiatra infantile responsabile dell’area ‘età evolutiva’

    Read more
  • Coltiviamo la nostra amicizia, costruiamo le nostre autonomie

    Coltiviamo la nostra amicizia, costruiamo le nostre autonomie

    Coltivare l’amicizia costruendo le proprie autonomie. È l’obiettivo di ‘Esco con gli amici’ progetto sperimentale della Fondazione Roma Litorale, ente che si occupa di oltre 500 bambini e giovani con disabilità intellettiva e fragilità sul litorale di Roma, destinato a 9 ragazze e ragazzi del centro diurno. Un lavoro partito da ormai due mesi che

    Read more
  • ‘Esco con gli amici’. Al bar o al ristorante dopo il lavoro

    ‘Esco con gli amici’. Al bar o al ristorante dopo il lavoro

    Un’amicizia nata sul ‘posto di lavoro’. Nel bar interno della Fondazione Roma Litorale dove quotidianamente preparano e servono caffè e cappuccini a dipendenti e famiglie. Un progetto per continuare a coltivare quest’amicizia anche fuori il centro diurno.  IL PROGETTO DEL CENTRO DIURNO ‘ESCO CON GLI AMICI’    Si chiama ‘Esco con gli amici’. E’ un progetto studiato per i ragazzi del centro diurno

    Read more
  • Emma gioca con le bolle di sapone

    Emma gioca con le bolle di sapone

    “Emma come tutti i bambini ama giocare con le bolle. L’ha imparato qui da noi. In Fondazione. Sfruttiamo sempre il gioco per sviluppare le loro capacità. È bellissima, nata con una lesione cerebrale che rende tutto ciò che per noi è semplice in una conquista. È una lottatrice. Fa passi da gigante” dice il direttore sanitario

    Read more
  • Autismo. Mamma Bruna: “Non sottovalutate alcun sintomo”

    Autismo. Mamma Bruna: “Non sottovalutate alcun sintomo”

    “Quando nasce un figlio sei sempre impreparata. Nessuno ti insegna come fare il genitore, non c’è una scuola. Gabriel giocava da solo, beveva il latte esclusivamente con una cannuccia di colore blu, aveva tante fissazioni. Pensavamo fosse legato all’età, che tutto si sarebbe sistemato. Poi un giorno qualcosa cambiò. Aveva due anni e mezzo, la zia

    Read more
  • La storia di Davide: “Grazie al lavoro mi sento realizzato”

    La storia di Davide: “Grazie al lavoro mi sento realizzato”

    “Sono felice. Questo lavoro mi piace molto. Vado d’accordo con tutti i miei colleghi. Mi vogliono bene, mi aiutano, mi incoraggiano. Ho trovato dei nuovi amici e una seconda famiglia”. Davide parla e sorride con gli occhi mentre sistema gli scaffali del supermercato dove da due anni lavora. Lo fa con una dedizione certosina. “È

    Read more

Photostream