L’importanza di leggere un libro ai nostri bimbi

Leggere alla propria bambina o al proprio bambino è uno delle tante opportunità per poter passare assieme del tempo di qualità, così come parlare di quello che si fa, cantare canzoni, raccontare una storia, giocare e scherzare facendo il bagnetto.

Come tutte queste attività elencate da svolgere insieme ogni genitore troverà il modo più corretto.

Prima di tutto dovremmo farci guidare dalla nostra bambina o bambino, chiedendoci se le o gli piace il libro proposto.

Se ci sembra che si stia annoiando potremmo inserire delle variabili: cambiare il tono della voce, aumentare la velocità di lettura, commentare le immagini piuttosto che leggere.

Il libro diviene un prezioso strumento di conoscenza del piccolo lettore. Dobbiamo divertirci, stupirci, incuriosirci e commuoverci insieme, noi per primi, facendo comprendere e sentire una serie di emozioni.

Quando le bambine o i bambini sono molto piccoli, sicuramente l’adulto sceglierà per loro il libro da proporre e leggere per poi stimolare la possibilità autonoma della scelta.

A cura dell’equipe dell’età evolutiva della Fondazione ISC Roma Litorale (Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva e Logopedisti)

A casa dopo la terapia: le mollette

Leave a reply